L’attuale medicina giornalmente si arricchisce di mirabolanti strumenti diagnostici. Ma l’attività vera del clinico, sia esso di famiglia che ospedaliero, è ancora quella di ascoltare i sintomi che gli riferisce il paziente, interpretarli correttamente ed utilizzarli per effettuare o ipotizzare una diagnosi o un percorso diagnostico (a questo punto anche strumentale) che gli permetterà di curare chi si è rivolto con fiducia a lui. Quando, seduti al capezzale di un paziente, si cerca di ricostruire la sequenza degli eventi patologici che lo hanno portato dal medico, si applica un metodo di ragionamento che ha avuto origine in grecia 25 secoli fa: la malattia può essere efficacemente curata solo quando io come medico, ne individuo le cause in questo particolare paziente, il luogo di origine, gli sconvolgimenti interni che ha creato. Ascoltare e visitare erano le basi di Ippocrate e sono ancora le basi della moderna clinica.

Ma per ascoltare bisogna dialogare con il paziente, comprendere quanto vuole esprimere, interpretare correttamente le sue risposte alla nostre domande. Difficile con pazienti della nostra stessa lingua, impossibile quando il linguaggio di un paziente straniero è incomprensibile o malamente tradotto da lui o, peggio, dai suoi accompagnatori.

E’ proprio perché credo nell’insostituibilità delle informazioni ottenibili dal paziente e della necessità di un dialogo, anche primitivo ma corretto tra paziente e medico, che mi sono accinito a creare un percorso in cui fossero comprese le principali domande da porre e informazioni da richiedere per individuare le patologie presentate da chi ammalato richiede il nostro aiuto.

A queste sono state aggiunte le richieste più comuni che possono essere effettuate in reparto durante il ricovero e una presentazione delle principali indagini strumentali che possono essere prescritte.

Mi hanno aiutato in questo impegnativo compito il dott. Andrea Anderloni e i Coordinatori infermieristici Paola Portalupi e Nicola Capodiferro.

Dott. Sergio Brunati
[Direttore UO Medicina Generale
Azienda Ospedaliera “Ospedale Civile di Legnano”]

 

Progettazione sezione Dialogo Medico & Malato
Dott. Sergio Brunati
Realizzazione testi
Dott. Sergio Brunati
In collaborazione con
Dott. Andrea Anderloni
Sig. Paola Portalupi CAM
Sig. Nicoal Capodiferro CAM

ALFA.R - Via Vallisneri, 11/b – 20133 Milan - Italy - VAT IT04833880968